La prima Biblioteca a cielo aperto del mondo si trova a Palermo

Leggere apre finestre sconosciute sul mondo, aiuta a conservare i nostri sogni, dà linfa ai sentimenti, fa avvicinare al significato dell’esistenza.
Avete mai desiderato trovarvi circondati da tantissimi libri e perdervi nell’odore delle pagine ingiallite dei libri d’un tempo? Beh questo è possibile a Palermo in piazza monte Santa Rosalia, grazie all’iniziativa di Pietro Tramonte un appassionato di libri ormai in pensione che ha trasformato un sogno in pura realtà.

Palermo è città di cultura, arte, bellezza perché non valorizzarla? Perché non creare qualcosa che enfatizzi questa sua magnificenza? Questo è stato il quesito che il signore Tramonte si è posto creando la prima Biblioteca a cielo aperto del mondo, un vicolo di Palermo pieno di scaffali e cassette piene zeppe di libri di ogni tipo e rigorosamente ordinati con specifiche etichette per ogni sapere, un archivio e una libreria.

Advertisements

Leggere è un piacere che non tutti si concedono, per mancanza di tempo, dicono, o perché i libri costano troppo ma non qui nella biblioteca del Signor Tramonte, il cui posto è aperto a tutti e dove ognuno viene accolto molto gentilmente e a cui viene data l’opportunità di avere un libro in regalo a coloro che giungono per la prima volta con l’unica richiesta di lasciare un like sulla sua pagina facebook. Questo magico posto offre inoltre la possibilità di poter barattare libri con altri con la speranza di attuare un vero e proprio scambio culturale. Inutile descrive l’aria di magia che si respira e lo stupore di vedere tanta creatività e fascino.

 

Ecco qualche foto

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici