Per la rubrica “Palermo è bellissima ma…”, conosceremo Marco, da Sferracavallo a Melbourne Australia

Il secondo appuntamento della nostra rubrica dedicata ai nostri “fratelli” e “sorelle” che lasciano Palermo per trovare fortuna altrove, continua con la storia di Marco Enea.
Palermitano di nascita e di generazione, nato in una famiglia di maestri del gelato, ha deciso di trasferirsi per trovare fortuna, per questo motivo il suo viaggio lo porta in Australia, un paese che lo gratifica, dove ha creato un attività commerciale e che gli ha dato la possibilità di mettere su famiglia.
Conosciamo meglio Marco lasciando la parola, o meglio il testo a lui stesso:

Mi chiamo Marco Enea, ho 25 anni e da 5 vivo a Melbourne, Australia. La curiosità verso il nuovo continente, la voglia di viaggiare e la consapevolezza delle poche possibilità lavorative mi hanno spinto a lasciare Palermo subito dopo aver finito la scuola. Qui a Melbourne, dopo le varie esperienze lavorative di ogni genere ho avuto la fortuna e la possibilità di continuare a svolgere il mestiere di famiglia, ovvero quello del gelataio artigiano. Questa mansione mi gratifica molto perché continuo con orgoglio e passione, quello che la mia famiglia(gelateria “La Delizia “ di Sferravacavallo) fa ormai da tre generazioni e perché inoltre porto in quel di Melbourne un prodotto autentico Siciliano. Di Palermo mi manca la cultura, il folklore e le varie tradizioni che riempiono ogni mese dell’anno di eventi, feste, colori, odori e sapori, cose che porterei con me nella mia realtà sobria australiana. Al contrario mi piacerebbe vedere in Palermo l’attitudine, il rispetto verso il prossimo, l’altruismo e la correttezza della società australiana, qualità che caratterizzano il territorio e lo rendono uno tra i più vivibili al mondo. L’Australia mi gratifica tanto, qui sono riuscito a realizzare tante aspettative, la più importante è che con la mi compagna siamo diventati genitori di un figlio bellissimo, sappiamo che se continuiamo a vivere qui, possiamo dare un futuro sicuro al nostro piccolo, sicurezza che al momento non potrebbe essere la stessa se decidessimo di trasferirci a Palermo. Per questo motivo continueremo la nostra vita qui a Melbourne con la speranza, di ritornare un giorno nella nostra terra d’origine e dare un futuro sicuro al nostro piccolo anche li.

Advertisements

 

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici