Secondo SkyScanner ecco cosa vedere a Palermo (parte 2)

5. Monte Pellegrino e Grotte dell’Addaura

Guardando verso nord, l’inconfondibile sagoma del Monte Pellegrino chiude a nord il golfo di Palermo. Se non vi accontentate di vederlo in quasi ogni cartolina, parte integrante dello skyline di Palermo come l’Empire State Building lo è di New York, il promontorio-massiccio montuoso è anche una riserva naturale. Racchiude bellezze di vario tipo: monumenti, torri, antichi palazzi, il Santuario di Santa Rosalia e – soprattutto – il complesso delle Grotte dell’Addaura, in cui si trovano graffiti rupestririsalenti al paleolitico. I primi palermitani vivevano qui, insomma.

 

6. Santuario di Santa Rosalia

Sul Monte Pellegrino, addossato alla roccia, sorge la facciata barocca del Santuario di Santa Rosalia, la protettrice di Palermo. La santa morì in una grotta, ora compresa nel Santuario, e il ritrovamento delle sue ossa da parte di un cacciatore coincise, secondo la leggenda, con la fine di una pestilenza nel 1624. Fra il 14 e il 15 di luglio ogni anno si svolge il festino di Santa Rosalia, con processioni e carri, e il 4 settembre si celebra la festa liturgica della Santa. Che abbiate o meno qualche favore da chiedere a Rosalia, merita di certo una visita!

Advertisements

 

7. Quattro Canti

Nel centro del centro di Palermo, all’incrocio fra via Maqueda e il Cassaro (la strada più antica di Palermo, oggi corso Vittorio Emanuele), sorge l’ottagonale piazza Villena, meglio nota come i Quattro Canti. Le quattro facciate decorate che la chiudono, costruite in epoca barocca, contengono dediche a quattro sovrani (Carlo V, Filippo II, III e IV), a quattro sante protettrici (Cristina, Ninfa, Oliva e Agata) e alle quattro stagioni. Giocate a trovare le differenze, rigorosamente con il naso all’insù.

 

8. Cattedrale di Palermo

La visita di una città è completa solo con uno sguardo alla cattedrale: e quella di Palermo, dedicata alla Santa Vergine Maria Assunta in Cielo, è davvero notevole. La sua storia risale all’epoca punica; in epoca romana lo stesso luogo ospitò un luogo di culto cristiano, poi fu ricostruita in epoca bizantina per diventare una grande moschea– la Moschea Gami – durante la dominazione araba. Riconquistata e ricostruita dai Normanni, e poi dagli spagnoli, e ancora restaurata infinite volte, la cattedrale ha registrato ogni cambiamento, ed è oggi un luogo unico al mondo.

 

Vai alla lista completa

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici