Il culto della Madonna di Loreto (Lauretana) a Palermo

Il culto della Madonna Lauretana (di Loreto) è molto sentito anche a Palermo. Tutto nasce dalla storia, forse in parte leggendaria, dell’immagine della Madonna di Altavilla Milicia. Si racconta che in una notte tempestosa del 15 luglio 1636 una nave corsara approdò sulla costa del paese oltraggiando con 3 tagli di spada (ancora visibili) il quadro su tavola in legno della Madonna.
 
Advertisements
Un’altra versione narra che la tavola fosse la copertura di un barile d’acqua potabile (della stessa nave corsara) gettato in mare dai pirati. Gli Altavillesi (o milicioti) chiesero aiuto ai palermitani che frattanto stavano celebrando il festino. Questi andarono subito in loro soccorso per reprimere l’attacco e riuscirono a scacciare i pirati. A ricordo dell’evento, i palermitani delle borgate marinare di Acqua dei Corsari, Bandita, Romagnolo, Acquasanta, Arenella e Vergine Maria tradizionalmente spingono (durante la festa del paese che comincia il 6 settembre di ogni anno) la vara della Madonna della Milicia, insieme ai milicioti.
Prima del rientro al Santuario della processione dell’8 Settembre, l’immagine della Madonna viene rivolta verso Palermo, per benedire e proteggere la città.
Foto del web dell’immagine sacra della Madonna venerata ad Altavilla Milicia
Foto del web dell’edicola del 1887 della Madonna Lauretana a Ballarò.
Foto di Domenico Tusa dell’edicola votiva della Madonna Lauretana al Capo.

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici

Imprenditoria Femminile, Confartigianato Palermo rinnova le sue cariche
La Palermo nascosta: un rifugio dalle bombe