I portafortuna della notte di Capodanno: lenticchie e slip rossi.

Le tradizioni fanno parte di noi Siciliani. La notte di San Silvestro, Capodanno, due tradizioni in particolare diventano per noi quasi un obbligo: mangiare le lenticchie e indossare dell’intimo rosso.
Il motivo? Ve lo spiego subito.
Perché mangiamo le lenticchie? La tradizione dice che mangiare le lenticchie a Capodanno porti fortuna e quindi la notte di San Silvestro mangiamo questi legumi. Si pensa che le lenticchie siano di buon auspicio e rappresentino la speranza di prosperità a livello economico per l’anno che sta arrivando. Ma da dove arriva questa credenza e questa tradizione? Possiamo dire che la leggenda nasce nell’antica Roma quando un tempo era abitudine regalare, proprio per l’arrivo dell’anno nuovo, una borsa di cuoio chiamata Scarsella, legata alla cintura e piena di lenticchie. L’augurio che si faceva a chi riceveva questa borsa era che tutte le lenticchie si trasformassero in monete. Avevano scelto proprio la Lenticchia perché il nome deriva dal latino Lens, che significa lente ed è legato alla forma del legume che è rotonda e piatta e che ricorda la forma di una moneta. Ovviamente, non a tutti piacciono le lenticchie, ma perché mettersi contro la sorte? Alla fine un paio di lenticchie a Capodanno, non ci faranno mica male.
Perché indossiamo intimo rosso? La tradizione vuole che si indossino dei boxer per gli uomini e slip per le donne, di qualsiasi modello, l’importante è che siano rosse, mai indossate prima e frutto di un regalo. La tradizione dice pure che il giorno dopo le mutande debbano essere gettate, con altre cose vecchie, per favorire l’arrivo di piacevoli novità. Secondo alcuni, le mutande andrebbero indossate al contrario con le cuciture all’esterno e il giorno dopo, indossate nel senso giusto per l’intera giornata, prima di buttarle via per sempre. Ma qual è il vero motivo? Diciamo che la tradizione fa si che la biancheria diventi simbolo del traghettare verso l’anno nuovo e dire addio a quello passato. Indossare il rosso poiché lo stesso è simbolo di prosperità, vitalità e amore.
Ma tranquilli, se nessuno vi ha regalato degli slip nuovi rossi, o non amate l’intimo rosso, potete fare altri numerosi riti scaramantici tramandatici dalla tradizione. Tra questi, oltre mangiare le lenticchie che porta ricchezza, mangiare melograno porta fedeltà coniugale, baciare un uomo dai capelli scuri porta fortuna, baciare la persona amata sotto il vischio porta amore per tutto l’anno, gettare le cose vecchie – rigorosamente dalla finestra – porta piacevoli novità, mentre aprire una finestra poco prima di mezzanotte fa allontanare le emozioni negative.

Noi di Vivendo Palermo, non possiamo far altro che augurarvi un Buon 2018 ricco di fortuna, felicità, amore e novità. Auguri da tutto lo staff.

Advertisements

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici

Adesso Palermo è ufficialmente "Capitale della cultura"!
I Presepi Siciliani nel Palermitano