Ricetta culinaria: le pecorelle in pasta di mandorle

Le pecorelle in pasta di mandorle sono un tipico dolce pasquale che viene fatto in Sicilia, chi lo compra e chi invece lo fa a casa con i bambini. Ritrovandoci in prossimità delle feste pasquali e per tutte le mamme casalinghe che avranno i piccoli in giro per casa per queste vacanze, abbiamo pensato di lasciarvi la ricetta per le pecorelle. La pecorella insieme alla Cassata sono ormai simboli della Pasqua per noi siciliani. Il procedimento è molto semplice, basta preparare la pasta di martorana e poi avere la formina in gesso della pecorella (oppure anche altri animaletti pasquali come la gallinella o il coniglio). Ma adesso vediamo insieme come preparare la pasta di martorana e come procedere.

Ingredienti:

Advertisements
  • 250 gr di farina di mandorle
  • 250 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 fiala di essenza di mandorla amara
  • 50 ml circa di acqua
  • 1 formina di gesso
  • colore per alimenti marrone (o cacao in polvere)
  • 1 penna per alimenti marrone, 1 rossa e 1 nera

Procediamo insieme. Sistemiamo la farina di mandorle a fontana, setacciamo lo zucchero a velo, aggiungiamolo e mescoliamo il tutto risistemando il composto a fontana. Mettiamo il cucchiaio di miele e la fiala di essenza di mandorla amara al centro e iniziamo ad impastare il tutto aggiungendo lentamente l’acqua. L’impasto sarà sbriciolato e adesso iniziamo a lavorarlo con entrambe le mani, stringendo gli ingrediendi e cercando di unirli. Con il calore delle mani le mandorle inizieranno a cedere e l’olio all’interno farà sii che l’impasto diventi liscio ed omogeneo (se non vi risultasse omogeneo e liscio aggiungete un altro pò di acqua). Adesso l’impasto è pronto. Prendiamo una parte della nostra formina (a scelta) e copriamola con la pellicola trasparente (oppure cospargetela di amido, la pecorella avrà più dettagli, ma sarà difficile pulire le formine di gesso): mettiamo all’interno della formina un pezzetto di martorana, copriamola con altra pellicola e poi prendiamo l’altra faccia della formina per ricoprire il tutto. A questo punto, apriamo la formina, togliamo la pellicola e ripuliamo la pecorella della martorana in eccesso. Ripetetelo per tutta la martorana. Una volta finite, lasciatele asciugare per 24 ore. Dopo un giorno, possiamo dipingere le nostre pecorelle con i colori alimentari, facendo gli occhi neri, la bocca rossa e gli zoccoletti marroni. Poi mettete le vostre pecorelle su dei vassoietti o dentro dei cestini con le decorazioni che più vi piacciono.
Le vostre pecorelle sono pronte.

Buon appetito

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici

La "Processione dei Misteri" di Montelepre
Il Castello a Mare, la sua storia di Santi Gnoffo