The Guardian, dove andare in vacanza nel 2018? A Palermo !

Finite le feste di Natale è già tempo di programmare il prossimo viaggio e le attese vacanze per il 2018. Per questo motivo il noto quotidiano britannico “The Guardian” ha già scovato i luoghi più interessanti da consigliare ai propri fedelissimi lettori.
Ecco che sul proprio sito web è pronta una sezione dedicata alle vacanze 2018, un tour operator di tutto rispetto, pronto ad indirizzare i lettori sui posti più particolari di tutto il pianeta.

Where to go on holiday in 2018 – the hotlist
Ecco come titola la sezione del sito, una lista che possa dare ispirazione al lettore per prenotare e organizzare le famose ferie del 2018. The Guardian divide i luoghi della lista, in sezioni per Continente, visto la vastità dei contenuti e quindi, possiamo trovare le zone di; Europa, Africa, UK, Asia, Nord America, America Centrale, Sud America e Australia.
Insomma tutto il mondo ha luoghi da visitare ma vediamo precisamente secondo la redazione di The Guardian, cosa c’è da visitare nel nostro paese !!

Advertisements

Selezionando la Voce Europe, il sito di The Guardian ci porta davanti luoghi bellissimi e tra questi esce il nome di Palermo, la nostra città.
L’immagine da subito risalta la bellezza di Palermo e la sua imponente struttura multi-culturale, una didascalia spiega il perché si dovrebbe visitare il capoluogo siciliano. Il riferimento culturale viene messo in primo luogo, si parla infatti di una città definita “mosaico” per le influenze spagnole, normanne, borboniche e britanniche; ma non solo, viene fatto riferimento quasi d’obbligo al titolo di “Capitale della cultura italiana 2018”.
Viene inoltre scritto della prossima apertura di una sinagoga dopo più di 500 anni e della mostra internazionale, importantissima che si terrà proprio a Palermo nel 2018, “Manifesta 12”.
Insomma secondo “The Guardian”, Palermo è un posto da scoprire e visitare, uno dei posti più importanti al mondo !!

Di seguito vi consigliamo la lettura di questi nostri precedenti articoli per scoprire “Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018” e “Cos’è Manifesta 12” .

Qui invece troverete il testo originale in lingua inglese del sito “The Guardian”

The Sicilian capital may have been named Italy’s capital of culture for 2018 but its credentials as a cultural melting pot stretch back almost a millennium. A memorial stone on display in the city’s Moorish Zisa palace records the interment of a noble lady’s remains in four languages: Latin, Greek, Arabic and Hebrew. Such openness to other traditions is typical of this city, often referred to as a mosaic – a pattern weaving in Spanish, Norman, Bourbon and British influences, too. And this year, the city’s first new synagogue in 500 years will open. An unused baroque church in the Giudecca (Jewish quarter), called Santa Maria del Sabato, is being transformed into the place of prayer. 

Palermo will be taking this opportunity to showcase more of its cultural and historic riches in 2018 and chief among these will be Manifesta 12, the latest edition of the roving art biennial. Activities and exhibitions will be held in palaces, churches and the botanical gardens, with the hub being the newly restored Teatro Garibaldi. Palermo’s 21st-century issues are not glossed over, however: October will see the third annual festival of migrant literature, giving a voice to the people who land, pass through or settle in Sicily in their quest to escape violence and poverty elsewhere.

Qui invece il link ufficiale del sito The Guardian -> the guardian vacanza 2018 palermo

Condividi questo articolo e fallo conoscere ai tuoi amici

TRA GENIO E PUPI
7 Gennaio 1943, quando gli aerei americani sganciarono le bombe su Palermo